loader
Centro Distribuzione Barf S.r.l.

CAPODANNO: quando il botto è davvero di troppo


21 Dicembre 2021

Con l’arrivo delle Feste i proprietari di animali iniziano a doversi preoccupare di uno dei momenti più delicati nella vita del proprio cane o del proprio gatto: il CapodannoSi, perché il fragore dei petardi, dei fuochi d'artificio e dei botti non è certo un festeggiamento per loro. Paura e perdita di orientamento, se sono fuori casa, sono le conseguenze più comuni. Andiamo nel dettaglio per capire come aiutare i nostri cani e gatti a vivere un momento meno traumatico

 

Come “sentono” loro?


I rumori forti e improvvisi dei botti o dei fuochi d’artificio non provocano in tutti gli animali la stessa reazione: alcuni sono semplicemente più o meno spaventati, altri invece potrebbero vivere dei veri e propri attacchi di panico. Come mai? La sensibilità (o l’ipersensibilità) ai rumori improvvisi percepiti dagli animali ha diverse componenti da considerare:

 

  • Genetiche: sono predisposizioni a reagire a determinati stimoli, trasmesse dai genitori ai figli, inoltre ricordiamo che il senso dell’udito è potenziato nei cani e nei gatti rispetto all’essere umano
  • Esperienziali: in momenti particolari della crescita, chiamati periodi sensibili, l’animale può essersi spaventato e aver subito un trauma in seguito a un determinato evento; al ripresentarsi di quella esperienza rivivrà le stesse paure in una forma che viene definita “post traumatica”
  • Patologiche: le emozioni non vengono filtrate in modo adeguato e le esperienze pregresse non sono funzionali a creare delle rappresentazioni di cosa ha causato l’evento. 

 

Nell’ultimo caso non si può parlare di semplice paura: l’animale sarà molto di più che spaventato e in quei momenti avrà la sensazione di morire. Questo stato di ansietà acuta è purtroppo sperimentato anche da noi esseri umani a volte, è esattamente un attacco di panico.

 

Come capire dunque se siamo in presenza di un momento di paura o di un vero e proprio attacco di panico?

 

Quando il vostro cane o gatto hanno PAURA dei botti di Capodanno:

 

  • Noterete come dopo il primo scoppio aumenterà la loro agitazione, cercheranno di osservare cosa è capitato e vi guarderanno per cercare conferme del pericolo
  • Nel caso abbiate un cane, potreste vederlo abbaiare dirigendosi verso la fonte della deflagrazione per poi ritrarsi subito dopo ritornando a uno stato di maggior calma molto rapidamente
  • Nei botti successivi non osserverete un aumento della preoccupazione o dello stato di allerta e si potrà definire la paura come “sotto controllo”
  • Potrebbero anche cercare riparo in una cuccia, ma se chiamati saranno in grado di venire da voi

 

I segnali che invece possono far supporre che la paura si stia trasformando in un attacco di panico sono: 

 

  • aumento della frequenza respiratoria a bocca aperta
  • perdita di saliva o bava liquida dalla bocca
  • tentativo di trovare un nascondiglio per rimanerci tremante all’interno
  • fare i bisogni senza rendersene conto

 

Come possiamo proteggere e mitigare un po' la paura dei nostri amici?

 

  • il primo e più importante consiglio: non lasciateli soli ad affrontare le loro paurese potete passate con loro questa serata da incubo!
  • se potete passare il Capodanno in casa con loro predisponete una già qualche giorno prima una stanza della casa più protetta dai rumori della strada, preferendo le camere che si affacciano sul lato interno della casa, ad esempio verso il cortile. Preparate questa stanza con la sua cuccia preferita e trascorrete lì qualche tempo con lui. Potete anche riprodurre della musica di sottofondo, la stessa che poi metterete prima che inizino i botti e i fuochi d’artificio. Se hanno già in casa un luogo dove si nascondono, e quella sera ci vanno, lasciateli lì: è il loro rifugio sicuro.
  • qualche ora prima dell’inizio degli scoppi, portate il vostro cane a fare un lungo giretto rilassante.
  • in casa, togliete tutti quegli oggetti che potrebbero provocare ferite in caso di scatti o corse improvvise.
  • non lasciate gli animali all'aperto: la paura innesca reazioni istintive e la prima è la fuga! Non teneteli sul balcone: potrebbero gettarsi nel vuoto. Non teneteli legati: potrebbero farsi male. Prestate molta attenzione agli animali in gabbia: potrebbero farsi male.
  • cani e gatti dovrebbero già avere il chip, ma se così non fosse e temete che il vostro gatto potrebbe rimanere in giro da solo quella sera dotatelo subito di un qualche elemento identificativo.
  • se durante gli scoppi siete in casa con lui evitate di mostrare troppa attenzione ai rumori, magari nel tentativo di tranquillizzarlo o per dimostrargli che non sono da temere; potreste ottenere l’effetto contrario. Molto meglio mantenere un atteggiamento calmo e disinteressato nei confronti dei botti, così potrete essere il modello che lui tenterà di imitare.
  • a fuochi terminati attendete ancora un'oretta, e quando sarete certi che i rumori siano terminati del tutto, portate il vostro cane a fare l’ultima passeggiata per rilassare lui e voi prima di dormire.
  • per dubbi e casi particolari chiedete per tempo un consiglio al vostro veterinario!

 

 

Lo staff di Centro Distribuzione BARF augura a tutti i propri clienti (a 4 e a 2 zampe) delle Festività FELICI e SERENE! Vi diamo appuntamento con i nostri articoli all’anno prossimo!